Una breve guida su Piazza del Duomo

Lo scenario in cui sorgono il Duomo ed il Battistero acquisì nel XIX secolo il volto attuale, caratterizzato da una struttura ad alveolo che avvolge e quasi protegge i due monumenti. Il battistero di San Giovanni è stato riconsacrato nel 1059 ed è forse il più antico edificio religioso della città. Il romanico fiorentino qui esprime in modo evidente il riferimento all’antichità nelle finestre. Il battistero è impreziosito dai mosaici duecenteschi dell’abside e dalle porte bronzee con figurazioni bibliche. La cupola del Duomo fu, non solo una geniale creazione architettonica, ma anche il simbolo delle ambizioni di Firenze. A Giotto invece si deve l’idea del Campanile e del primo piano. Il progetto giottesco è di assoluta originalità rispetto ai modelli tradizionali: il corpo slanciato è definito da contrafforti angolari ed alleggerito da due serie di bifore e da una grande trifora terminale.

C’è davvero moltissimo da vedere a Firenze e questa piccola guida che potrebbe esservi utile è veramente una parte infinitesimale di tutto ciò che potete vedere organizzando un viaggio a Firenze. Io posso darvi il consiglio di prenotare un bed and breakfast a Firenze, ne vale sempre la pena, non solo perché si spende meno ma anche perché i gestori del B&B sapranno darvi ottimi consigli su come visitare la città e non dimenticate che i fiorentini sono goduriosi: buon vino e ottimo cibo, per cui fatevi anche consigliare osterie, vinerie e ristoranti dove spendere poco e mangiare bene… credetemi ce ne sono diversi…

Una breve guida su Piazza del Duomoultima modifica: 2012-01-18T16:06:27+01:00da bbitalia
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento